PCTO

PERCORSI PER LE COMPETENZE TRASVERSALI E L’ORIENTAMENTO (PCTO) 

Il D.Lgs. 77/2005 ha introdotto i percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro che la L. 107/2015 “Buona Scuola” ha inserito organicamente, come parte integrante dei percorsi di istruzione, nell’offerta formativa di tutti gli indirizzi di studio della scuola secondaria di II grado. La L. 145/2018 ha successivamente novellato i percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro introducendo i Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento.

I PCTO sono attuati, nel secondo biennio e nell'ultimo anno del percorso di studi, per una durata complessiva di almeno 150 ore negli Istituti Tecnici e per una durata complessiva di almeno 90 ore nei Licei.  

FINALITA’ DEL PROGETTO DI PCTO DI ISTITUTO 

In ottemperanza alla normativa vigente e in coerenza con la sua MISSION, l’Istituto “F. Gonzaga” ha elaborato il proprio progetto di PCTO che intende perseguire le seguenti finalità:

  • attuare modalità  di  apprendimento  flessibili  che  colleghino  sistematicamente  la  formazione  in  aula  con l’esperienza pratica;
  • arricchire la formazione conseguita nei percorsi scolastici con l’acquisizione di competenze spendibili nel mondo del lavoro;
  • favorire l’orientamento  degli  studenti  per  valorizzarne  le  vocazioni  personali,  gli  interessi,  gli  stili  di apprendimento individuali;
  • accrescere la motivazione allo studio;
  • realizzare un organico collegamento dell’istituzione scolastica con il mondo del lavoro e della società civile;
  • correlare la propria offerta formativa al tessuto culturale, sociale ed economico del territorio. 

OBIETTIVI DEL PROGETTO DI PCTO TRASVERSALI A TUTTI GLI INDIRIZZI 

Gli obiettivi sono le competenze descritte in termini di performance dell’alunno:

  • organizzare il lavoro:
    • rispetta gli orari e i tempi assegnati garantendo il livello di qualità richiesto;
    • organizza lo spazio di lavoro e le attività pianificando il proprio lavoro (priorità, tempi) in base alle disposizioni ricevute;
    • accetta e prende in carico compiti nuovi o aggiuntivi, riorganizzando le proprie attività in base alle nuove esigenze;
  • gestire problemi:
    • riporta i problemi riscontrati nella propria attività, individuando le possibili cause e soluzioni;
  • gestire informazioni:
    • attua metodi di archiviazione efficaci e conformi alle procedure aziendali;
    • documenta le attività svolte secondo le procedure previste, segnalando i problemi riscontrati e le soluzioni individuate;
  • gestire risorse:
    • utilizza in  modo  appropriato  le  risorse  aziendali  (materiali,  attrezzature  e  strumenti,  documenti,  spazi, strutture);
  • gestire relazioni e comportamenti:
    • accetta la ripartizione del lavoro e le attività assegnate dal team leader, collaborando con gli altri addetti per il raggiungimento dei risultati previsti;
    • lavora in gruppo esprimendo il proprio contributo e rispettando idee e contributi degli altri membri del team;
    • utilizza una terminologia appropriata e funzionale nello scambio di informazioni, sia verbale che scritto (reportistica, mail…);
    • aggiorna le proprie conoscenze e competenze;
    • utilizza le protezioni e i dispositivi prescritti dal manuale della sicurezza ed esegue le operazioni richieste per il controllo e la riduzione dei rischi. 

FASI DI REALIZZAZIONE DEI PCTO 

  • Il Dirigente Scolastico individua le imprese e gli enti pubblici e privati e stipula con essi una Convenzione, cioè un accordo tra il soggetto promotore (scuola) e soggetto ospitante (impresa/ente).
  • Il Consiglio di Classe nomina il Tutor Scolastico della classe.
  • Il Tutor Scolastico, collaborando con il referente PCTO d’Istituto e con il Tutor Aziendale, progetta il percorso (obiettivi da perseguire ed attività da svolgere) all’interno di un Progetto Formativo Individuale (accordo tra scuola, azienda e tirocinante) in cui vengono indicati compiti e responsabilità delle varie parti, durata, obiettivi e metodi di svolgimento deltirocinio.
  • All’inizio dell’anno scolastico i Tutor Scolastici raccolgono le richieste degli studenti in merito al percorso di stage che vogliono svolgere.
  • L’operazione di “matching”, ovvero di accoppiamento alunno/università o alunno/azienda, avviene “nel rispetto delle vocazioni degli studenti e delle indicazioni del mercato del lavoro”, come detta la normativa di riferimento.
  • Durante il tirocinio il Tutor Scolastico monitorizza il percorso degli alunni della classe e tiene i contatti tra la scuola e il soggetto ospitante.
  • Sulla base della programmazione annuale (definizione di competenze, performance e attività da svolgere), viene compilata dal Tutor Aziendale una Scheda di Valutazione.
  • Al rientro a scuola, all’alunno viene richiesta una restituzione dell’esperienza, che può avere forme diverse a seconda di quanto deliberato dal Consiglio di Classe (per esempio: una prova comune di Istituto che coinvolge le discipline italiano e lingua straniera, oppure prove con modalità diverse e discipline scelte dai singoli CdC). La prova viene valutata e la valutazione entra a pieno titolo nei voti di profitto delle materie coinvolte.
  • Allo studente è somministrato un questionario di gradimento dell’attività svolta al fine di monitorare l’iniziativa.

CONVENZIONI 

  • Imprese produttive, commerciali, ricettive e dell’ospitalità o Enti pubblici e privati, ivi inclusi quelli del terzo settore  o   Ordini professionali
  • Enti no profit
  • Enti che svolgono attività afferenti al patrimonio ambientale e culturale
  • Parrocchie
  • Scuole pubbliche e private
  • Aziende Sanitarie
  • Università ed Enti di ricerca

A partire dall’a.s. 2019/2020, gli studenti meritevoli potranno espletare il loro percorso di PCTO anche all’estero nell’ambito del progetto “Valorizzazione delle Eccellenze”, che già prevedeva per gli studenti meritevoli dei Licei Scientifico e delle Scienze Applicate la partecipazione ai Laboratori Estivi organizzati da prestigiose università italiane e/o enti di ricerca nazionali. 

VALUTAZIONE DELL’ESPERIENZA DI PCTO 

Lo studente:

  • dovrà avere svolto almeno i ¾ del monte ore previsto;
  • dovrà compilare un diario di bordo e presentare un elaborato

La scuola valuterà le competenze acquisite durante i percorsi di PCTO. 

PCTO E INCLUSIONE 

Tutti gli alunni BES hanno l’obbligo di svolgere i percorsi di ASL secondo quanto stabilito dalla Legge 107/2015 e dal D. Lgs. n. 77/2005, se frequentanti il Triennio delle scuole superiori.

I Consigli di Classe dell’ Istituto “F. Gonzaga” si attivano pertanto allo scopo di:

  • progettare percorsi, condivisi con le famiglie, in misura coerente con le attitudini e gli specifici bisogni degli alunni BES;
  • progettare per gli alunni con disabilità certificata, che seguono un percorso differenziato, un  percorso di tirocinio ad hoc, che sia coerente con le potenzialità e le specificità degli studenti. 

RUOLO DELLE FAMIGLIE 

Le famiglie:

  • condividono il valore formativo dell’esperienza di PCTO;
  • sottoscrivono il Patto Educativo, in caso di studenti minorenni;
  • se gli studenti sono minorenni, fanno rispettare la regolarità della frequenza al tirocinio;
  • se gli studenti sono minorenni, collaborano con il Tutor Scolastico affinché essi rispettino gli impegni e le regole sottoscritte nel Patto, prendendo parte attiva e responsabile all’attività in azienda. 

MONTE ORE E PERIODO 

Le ore di PCTO in azienda/università vengono svolte prevalentemente durante la classe quarta per almeno 120 ore per gli studenti dell’indirizzo tecnico e almeno 80 ore per gli studenti iscritti ai licei. Il periodo di svolgimento dello stage viene deliberato dai singoli Consigli di Classe.

Durante la classe terza e quinta, le attività legate al PCTO si svolgono prevalentemente a scuola e riguardano:

  • Corso sulla sicurezza, sulla salute e prevenzione
  • Incontro con il mondo del lavoro tramite: visite aziendali, visite sul territorio, incontro con esperti e rappresentanti dei vari settori, partecipazione a seminari, fiere di settore.
  • Incontro con  il  mondo  universitario  tramite:  Job  Orienta  a  Verona,  simulazioni  di  test  di  ammissione, presentazione dei percorsi universitari, visite agli atenei.
  • Incontro con le agenzie del lavoro per acquisire informazioni in merito alle tecniche per affrontare il colloquio di lavoro e alla stesura del CV.
  • Corsi preparatori al conseguimento di certificazioni linguistiche e dell’ECDL. 

MODULISTICA ONLINE 

  • Programmazione Triennale di Indirizzo del
  • Modulo di Raccolta Dati Personali e di richiesta dell’azienda presso la quale svolgere il tirocinio (desiderata).
  • Convenzione di Tirocinio
  • Progetto Formativo Individuale con autorizzazione dei
  • Registro
  • Scheda di Valutazione
  • Diario di
  • Registro delle attività svolte a
  • Questionario di